Home > Case Study

Progetto IDS

Il progetto IDS (Interactive Digital Signage) realizzato per Philip Morris aveva l’obiettivo di supportare dal punto di vista tecnologico il lancio in Italia della innovativa tecnologia “Heat, no burn”, distribuita sul mercato con la denominazione iQOS.

Il progetto IDS (Interactive Digital Signage) realizzato per Philip Morris aveva l’obiettivo di supportare dal punto di vista tecnologico il lancio in Italia della innovativa tecnologia “Heat, no burn”, distribuita sul mercato con la denominazione iQOS nell’ambito del progetto RRP di Philip Morris International (Reduced Risk Products).

Nell’ambito del progetto, Rextart ha collaborato alla realizzazione di diversi strumenti di customer engagement, sia per la diffusione di contenuti informativi sul funzionamento del prodotto, sia per l’ampliamento dei canali di comunicazione con i clienti finali.

Tra le attività più significative su cui Rextart è stata coinvolta:

  • iniziaunanuovaera.com, sito web/mobile realizzato per il Trade Marketing, che ha rappresentato il primo test fatto dal Cliente sul mercato;
  • progettazione e deploy dell’infrastruttura HW/SW del Digital Signage, costituita da una rete di oltre 50 monitor, ciascuno dotato di router e connettività mobile, installati nei punti vendita delle province di Milano e Monza/Brianza;
  • realizzazione del portale web per il controllo remoto e centralizzato degli apparati, con la possibilità di gestire singolarmente per ciascun punto vendita, o per gruppi, funzionalità di controllo (telecomando remoto per accensione, spegnimento, volume…) e di aggiornamento dei contenuti (palinsesto video/immagini, contenuti testuali, presentazioni…);
  • servizio di supporto per la gestione dell’infrastruttura.

Nel corso di vita del progetto è stata poi gestita la trasformazione dell’intero parco di monitor da standard a interattivi, attraverso l’applicazione di una pellicola che li ha resi touch-screen.

Conseguentemente, anche i contenuti erogati sono stati aggiornati, e sono state rese disponibili soluzioni di In-Store BI & Analytics a supporto delle campagne di marketing.

Peculiarità

Per la realizzazione del progetto, Rextart ha predisposto una soluzione cloud-based multi-device, che utilizza prevalentemente tecnologia vendor-based (monitor, apparati di rete, sensoristica) alla quale affianca software di sistema e applicativo sviluppato all’uopo.

Il risultato è confluito in una soluzione software Rextart, IDS, che rende possibile da un lato il controllo remoto dei device, dall’altro la gestione dei palinsesti e l’erogazione multicanale dei contenuti per i gruppi di dispositivi definiti dal Cliente.

 

Progetto PLANOGRAM

Per Philip Morris Italia abbiamo realizzato un’app mobile di Sales Force Automation per l’ottimizzazione del planogramma, ossia il diagramma per la disposizione dei prodotti sui ripiani degli scaffali e espositori dei tabaccai.

Per Philip Morris Italia abbiamo realizzato un’app mobile di Sales Force Automation per l’ottimizzazione del planogramma, ossia il diagramma per la disposizione dei prodotti sui ripiani degli scaffali e espositori dei tabaccai. Il termine viene in genere utilizzato da produttori, distributori e rivenditori allo scopo di descrivere gli assortimenti, le categorie di prodotti, il loro posizionamento sui ripiani, l’occupazione degli spazi e più in generale gli allestimenti delle strutture espositive.

Il progetto è stato realizzato secondo i requisiti espressi dalla country Italia e poi personalizzato in diverse altre country, tra cui Belgio, Norvegia, Lussemburgo.

Peculiarità

Il sistema front/back-end, basato su iOS (iPad), ha reso lo strumento di semplice utilizzo, permettendo di definire e allestire la migliore esposizione possibile, ottimizzando lo spazio a disposizione, il numero di facing e le referenze secondo i piani di marketing stabiliti.

 

Progetto ARIES

Il progetto ARIES è nato con l’obiettivo di supportare con strumenti informatici le attività di censimento, ispezione e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica e semaforici gestiti da Enel Sole.

Il progetto ARIES è nato con l’obiettivo di supportare con strumenti informatici le attività di censimento, ispezione e manutenzione degli impianti di illuminazione pubblica e semaforici gestiti da Enel Sole.

Il requisito principale espresso dal Cliente era che attraverso un’app su smartphone fosse possibile popolare un database centrale con tutte le informazioni rilevate in campo durante le attività di censimento, ispezione e manutenzione. Successivamente, da un portale web, permettere ai tecnici di Enel Sole, alle imprese e ai clienti finali (Comuni) di poter accedere attraverso pagine web dedicate ai dati degli impianti.

La piattaforma fa parte di una famiglia di sistemi di Field Force Management, che hanno come fattore comune l’esigenza di automatizzare i processi di raccolta dati, velocizzando quanto più possibile le attività effettuate in mobilità. Per la realizzazione del progetto è stata pertanto effettuata una personalizzazione avanzata della soluzione MOHICAN di Rextart. In particolare, per quanto riguarda la componente di front-end, già utilizzata per altri progetti di Field Force Automation, riadattata per smartphone Android standard, in dotazione al personale tecnico Enel e a gran parte degli operatori delle ditte esterne incaricate delle attività.

Peculiarità

La realizzazione della piattaforma di supporto al sistema di vendite dell’illuminazione pubblica di Enel ai Comuni ha richiesto un’importante evoluzione della soluzione MOHICAN.

Alle funzionalità presenti già nelle versioni adottate per altri progetti, si è aggiunto il supporto di ulteriori sensori (es. NFC) e canali (es. Qrcode), ragione per cui si è provveduto a una reingegnerizzazione totale dell’architettura applicativa, che ha elevato ancor più i livelli di sicurezza, stabilità, efficienza ed efficacia.

Attualmente, oltre a essere fruibile attraverso le proprie interfacce mobile e web, ARIES è integrato in maniera bidirezionale con diversi grandi sistemi Enel, tra cui il sistema di vendite realizzato su piattaforma SalesForce.

 

Progetto Totalizzatore

Tra le diverse attività effettuate negli anni da Rextart per Telethon, quelle collegate alla maratona televisiva sono certamente tra le più interessanti e di maggior effetto. In particolare, è stata realizzata un’applicazione allo scopo di migliorare il sistema di elaborazione dei conteggi delle donazioni.

Tra le diverse attività effettuate negli anni da Rextart per la onlus, quelle collegate alla maratona televisiva sono certamente tra le più interessanti e di maggior effetto.

In particolare, è stata realizzata un’applicazione (cfr. TOTALIZZATORE) allo scopo di migliorare il sistema di elaborazione dei conteggi delle donazioni. Il progetto aveva come obiettivo principale la raccolta e aggregazione dei dati economici delle donazioni e la visualizzazione dell’importo monetario sui diversi canali (TV, studio televisivo, etc).

Peculiarità

Il progetto ha previsto prevalentemente l’implementazione di software in tecnologia .NET.

Tra le funzionalità più interessanti e complesse:

  • l’integrazione delle donazioni provenienti dalle diverse fonti (sms, banche, sito web…) in un unico contatore;
  • la visualizzazione grafica dell’importo nelle sue varie modalità;
  • la gestione sicura di ogni possibile casistica di errore, per evitare eventuali break durante la diretta televisiva;
  • la sincronizzazione dell’importo sui diversi canali per evitare disallineamenti.

 

Progetto BEST

Il progetto BEST (Bts Enhancement Survey Tablet) è nato con la finalità di semplificare il processo di ricerca di nuovi siti per l’installazione di Stazioni Radio Base (SRB), ma in corso d’opera è stato utilizzato anche per il monitoraggio delle SRB esistenti.

Il progetto BEST (Bts Enhancement Survey Tablet) è nato con la finalità di semplificare il processo di ricerca di nuovi siti per l’installazione di Stazioni Radio Base (SRB), ma in corso d’opera è stato utilizzato anche per il monitoraggio delle SRB esistenti (cfr. asset inventory).

La soluzione consiste in uno strumento che realizza i seguenti tre vantaggi chiave:

  • semplificazione del lavoro di raccolta delle informazioni in mobilità;
  • riduzione dei tempi di analisi e diffusione dei dati;
  • aumento della produttività correlata al miglior utilizzo delle risorse disponibili.

Attraverso l’interfaccia del tablet, infatti, l’utente è in grado di raccogliere informazioni (dati testuali) e contenuti (coordinate GPS, foto, video, suoni…), andando a comporre digitalmente il file del sito “candidato”. In ogni fase del processo, diversi strumenti disponibili sul tablet supportano l’utente nel corso delle sue attività. Navigatore GPS, giroscopio, cartografie, videocamere e altri sensori diventano pertanto i “ferri del mestiere” di cui l’utente dispone nell’esecuzione delle proprie attività.

La soluzione è stata premiata come miglior App al Mob App Awards 2014 di SMAU Roma, per il contest Business categoria Field Force Automation:

Peculiarità

La piattaforma rappresenta la prima importante personalizzazione della soluzione MOHICAN, all’epoca ancora in fase di perfezionamento, mediante la quale è stato possibile recepire i continui mutamenti del requisito, collegato alla dinamicità dello scenario Next Generation Network, senza dover continuamente sviluppare nuovo software, ma semplicemente personalizzando le interfacce applicative rese disponibili dalla soluzione.

 

Progetto SAW

Il progetto SAW (Survey At Work) è nato dall’obiettivo di automatizzare il collaudo di apparati (sistemi radianti, apparati, small cell) delle Stazioni Radio Base di Tim.

Il progetto SAW (Survey At Work) è nato dall’obiettivo di automatizzare il collaudo di apparati (sistemi radianti, apparati, small cell) delle Stazioni Radio Base di Tim.

La piattaforma fa parte di una famiglia di sistemi di Field Force Management, che hanno come fattore comune l’esigenza di automatizzare i processi di raccolta dati, velocizzando quanto più possibile le attività effettuate in mobilità.

Per la realizzazione del progetto è stata effettuata una personalizzazione avanzata della soluzione MOHICAN di Rextart. In particolare, per quanto riguarda la componente di front-end, già utilizzata per il progetto BEST e riadattata per smartphone Android standard, in dotazione al personale tecnico Tim e a gran parte degli operatori delle ditte esterne incaricate delle attività.

SAW è in grado di gestire in maniera granulare sia gli oggetti fisici (es. antenne, celle) sia lo stato dell’operazione in corso (es. stato del collaudo, installazione, etc), fornendo warning agli attori coinvolti attraverso canali personalizzabili.

Peculiarità

Il progetto è ormai in esercizio da tempo, avendo dovuto sopportare diverse variazioni di scenario, sia tecnologico che funzionale, non perdendo tuttavia in alcun modo la propria utilità, ma anzi vedendo crescere sempre più il suo utilizzo in ragione di una effettiva corrispondenza tra problema e soluzione.

Tra le principali ragioni del successo, solidità e stabilità della piattaforma abilitante MOHICAN, le cui componenti sfruttano tecnologie e standard ormai consolidati, pur senza essere divenuti obsoleti, in grado di supportare efficacemente l’elevata scalabilità specifica richiesta.

 

Progetto COM

Il progetto COM (Cloud Operational Manager) ha come finalità la realizzazione di servizi specifici che permettono di effettuare attività in self-mode direttamente verso i sistemi Tim.

Il progetto COM (Cloud Operational Manager), per la gestione informatizzata delle richieste di lavorazione pervenute sul portale di Web Provisioning da parte dei clienti Business, ha come finalità la realizzazione di servizi specifici che permettono di effettuare attività in self-mode direttamente verso i sistemi Tim.

I servizi contemplati sono di vario genere, dall’emissione degli ordini di lavoro alla loro delivery, dal collaudo e rilascio in esercizio dei circuiti ai servizi ad essi collegati.

La componente web provisioning rende inoltre disponibili ai diversi sistemi funzioni di log & tracking che consentono di seguire gli avanzamenti dei processi.

Peculiarità

Sul progetto Rextart si è occupata di diverse attività, tutte in qualche modo collegate al portale unico di accesso ai diversi web provisioning, contenente l’autenticazione SSO e molti servizi comuni ai clienti Business.

Gran parte delle applicazioni sono state realizzate su stack LAMP.

 

Progetto JOPEN

Per Tim, abbiamo progettato e implementato l’infrastruttura HW/SW JOPEN, per il rapido deploy di sistemi dipartimentali.

Per Tim, abbiamo progettato e implementato l’infrastruttura HW/SW JOPEN, per il rapido deploy di sistemi dipartimentali, in grado di rendere disponibili all’intero team di ingegneria strumenti standard per l’autenticazione, la profilazione e altre macro funzionalità comuni a gran parte dei sistemi.

La soluzione fornita da Rextart si è contraddistinta per la semplicità di integrazione in un contesto di interoperabilità di processo, e per la facilità di condivisione delle piattaforme tecnologiche e dei framework open-source.

Peculiarità

Il progetto è stato realizzato adottando framework applicativi e standard di configurazione propri della omonima soluzione Rextart JOpen, personalizzata allo scopo per rendere disponibili funzionalità fondamentali per il dipartimento Tim di riferimento. L’esistenza embedded in JOpen di un tool di BPM (Business Process Management) ha inoltre permesso un’implementazione più rapida e sicura dei sistemi gestionali dipartimentali basati sul medesimo stack tecnologico.

Le diverse integrazioni con i sistemi legacy Tim (attraverso l’interfaccia standard JOpen) e il requisito di scalabilità verso l’alto, sono solo alcuni degli elementi di successo che hanno contribuito al successo del progetto e alla salvaguardia dell’investimento iniziale.

 

Progetto MYOAK

Per Tim abbiamo realizzato il progetto MYOAK, con l’obiettivo di automatizzare l’intero processo di pianificazione e gestione del fabbisogno formativo aziendale.

Per Tim abbiamo realizzato il progetto MYOAK, con l’obiettivo di automatizzare l’intero processo di pianificazione e gestione del fabbisogno formativo aziendale.

La soluzione sviluppata da Rextart consente il governo di tutte le fasi organizzative del piano di formazione dipartimentale, sintetizzabili in:

  • raccolta e gestione richieste del personale;
  • concertazione tra richiedenti e responsabili;
  • definizione e revisione della cornice di budget;
  • approvazione ed erogazione dei corsi.

Al termine delle fasi intermedie, il sistema provvede a generare la pianificazione definitiva annuale, aggiornando il fabbisogno formativo censito.

Peculiarità

Il progetto è stato realizzato mediante una personalizzazione avanzata della soluzione MyKnowledge di Rextart, che consente di creare una pianificazione ad-hoc per le esigenze di formazione sulla base di un catalogo annuo condiviso e approvato dai responsabili.

Tra le funzionalità di maggior interesse:

  • reportistiche per la consuntivazione e per il planning utente;
  • sistema di notifiche (alerts sia lato utente che lato amministrativo);
  • algoritmi di verifica dei risultati ottenuti;
  • gestione del budget formativo.

Servizi Mobile Development

Nel periodo recente, abbiamo avviato una collaborazione strategica con un partner leader nell’ambito del Digital Media, insieme al quale stiamo lavorando su diversi importanti progetti innovativi.

Nel periodo recente, abbiamo avviato una collaborazione strategica con un partner leader nell’ambito del Digital Media, insieme al quale stiamo lavorando su diversi importanti progetti innovativi.

Tra i più interessanti, la realizzazione di una piattaforma multimediale/multicanale per l’erogazione di contenuti e servizi digitali. La piattaforma è strutturata in varie sezioni, mediante le quali l’utente è in grado di scoprire, filtrare e ricercare con facilità diversi contenuti digitali: video live e on-demand, foto, podcast, gallerie e digital radio.

Peculiarità

L’app mobile è stata realizzata con le ultime tecnologie standard utilizzate per lo sviluppo di applicazioni native per sistemi Android e iOS.

Tra le caratteristiche più interessanti, avanzate possibilità di gestione dei player video per la risoluzione auto-adattiva, dei sottotitoli e delle pagine con contenuti multimediali anche in modalità Picture in Picture.

L’esperienza su questo fronte ha permesso ai componenti del Team Rextart di maturare competenze distintive su temi fondamentali per il Digital, quali ad esempio le tecniche avanzate di autenticazione sicura, il supporto alle notifiche push, i servizi di events tracking, il supporto multi-language e numerose altre.

Progetto Gestione gare Scherma

Per il Coni è stato implementato il progetto Gestione gare di scherma ad uso esclusivo della Federazione Italiana Scherma (FIS), per lo svolgimento dell’attività agonistica nazionale e internazionale.

Per il Coni è stato implementato il progetto Gestione gare di scherma ad uso esclusivo della Federazione Italiana Scherma (FIS), per lo svolgimento dell’attività agonistica nazionale e internazionale.

L’obiettivo era la realizzazione di un’applicazione, operativa su piattaforme Windows, che consentisse ai giudici ufficiali la gestione completa di una gara di Scherma attraverso la raccolta dati in near real-time.

Peculiarità

Nella soluzione realizzata da Rextart le informazioni vengono raccolte su una base dati locale e allegate come corredo del patrimonio informativo di ogni singolo evento. Il sistema consente l’interfacciamento di sensori per gli attacchi di scherma.

L’architettura è client/server su local network.

Le funzionalità in breve:

  • Gestione anagrafiche, tesserati, società, specialità, categorie, funzioni, pedane
  • Gestione evento, creazione, modifica, cancellazione
  • Configurazione e gestione gara, creazione, modifica, cancellazione
  • Gestione iscrizioni, tesserati, iscrizioni e annullamenti iscrizione con motivazione
  • Gestione tipologie di gara: gironi, tabellone
  • Reportistica e stampe

Progetto MICO – POC

Per Snai, abbiamo realizzato una POC finalizzata a rendere disponibile un’infrastruttura HW/SW per raccogliere informazioni commerciali, da utilizzare sia per la contrattualizzazione di nuovi punti Snai, sia per effettuare ispezioni in punti Snai esistenti.

Per Snai, abbiamo realizzato una POC finalizzata a rendere disponibile un’infrastruttura HW/SW per raccogliere informazioni commerciali, da utilizzare sia per la contrattualizzazione di nuovi punti Snai, sia per effettuare ispezioni in punti Snai esistenti.

Il principale obiettivo del progetto MICO era l’automatizzazione dei processi field, al fine di standardizzare, e conseguentemente velocizzare, le attività della forza lavoro.

Peculiarità

La soluzione realizzata è stata di fatto la prima personalizzazione di MOHICAN in un contesto di Field Force Automation, e ha consentito di far interagire correttamente la piattaforma di front-end Android con il back-end intermedio, che a sua volta comunicava con i sistemi di business Snai.

I principali risultati ottenuti sono stati:

  • la comunicazione in modalità rapida e sicura tra i diversi attori (interni ed esterni Snai) coinvolti nei processi;
  • il tracciamento delle azioni effettuate in ciascuna fase del processo (sono state effettuate anche sperimentazioni finalizzate all’utilizzo della firma grafometrica a conclusione dei processi).

Progetto AISA

Per Telecom Italia Sparkle abbiamo predisposto una piattaforma per la condivisione e il monitoraggio delle Peb Room nazionali ed internazionali.

Per Telecom Italia Sparkle abbiamo predisposto una piattaforma per la condivisione e il monitoraggio delle Peb Room nazionali ed internazionali. L’obiettivo del progetto AISA è fornire una rapida e sintetica visione della consistenza degli oggetti presenti nei data-center (permutatori, condizionatori, rack, server, switch, sistemi di sicurezza, ecc) e procedere con il relativo censimento ed etichettatura.

AISA è il primo importante progetto Rextart ad essere portato avanti con approccio DevOps, mediante il quale il team di sviluppo interfunzionale è in grado di rilasciare in tempi rapidi soluzioni di qualità sicure sia per ambienti tradizionali sia in cloud.

Peculiarità

La piattaforma AISA nasce da una personalizzazione della soluzione MOHICAN ed è costituita da una componente di back-end gestionale, integrata con i sistemi legacy, e da una App per smartphone Android per la raccolta e gestione del dato in mobilità.
Il risultato è un sistema estremamente efficiente che rende disponibili in tempi rapidi informazioni certificate, fondamentali per diversi processi aziendali, in particolare quelli di natura commerciale.

Progetto ASSESSMENT R&R

Il Cliente di riferimento, Banca di Credito Cooperativo di Roma, aveva l’esigenza di supportare il processo di trasformazione digitale collegato alla riforma del credito cooperativo attraverso una modernizzazione dei propri sistemi dipartimentali.

Il Cliente di riferimento, Banca di Credito Cooperativo di Roma, aveva l’esigenza di supportare il processo di trasformazione digitale collegato alla riforma del credito cooperativo attraverso una modernizzazione dei propri sistemi dipartimentali.
Prima dell’intervento di Rextart, il parco applicativo era costituito da un elevato numero di applicazioni che accedevano a database locali in modalità diverse, non sempre sicure alla luce delle best practices IT. Il compito di Rextart consisteva nell’effettuare l’analisi del parco applicativo, allo scopo di verificare le condizioni di efficienza e sicurezza dei sistemi, intervenendo dove necessario.

Il progetto si è composto di tre fasi distinte e complementari:

  • Assessment – sono stati analizzati sistemi e ambienti, identificate le criticità e definite le relative azioni correttive (HW/SW);
  • Reengineering – sono state ridefinite le policy e messi in sicurezza i sistemi, operando prevalentemente in termini di rivisitazione tecnologica e/o funzionale degli ambienti e dell’architettura;
  • Rationalization – si è operato in maniera approfondita sui singoli sistemi anche sulla base delle indicazioni contenute nel Rapporto Sintetico di Rischio Informatico prodotto dalla specifica funzione del Cliente.

Peculiarità

L’attività ha comportato un dialogo costante con il Cliente, che ha permesso di approfondire ulteriormente i requisiti, generando diversi task secondari rispetto all’attività principale.

Attraverso la personalizzazione della soluzione Rextart SmartCMS è stato reso disponibile un portale unico di accesso ai sistemi dipartimentali, uniformando i servizi comuni, come le policy di autenticazione SSO, le regole di profilazione utenti ed altri.

Per minimizzare l’invasività degli interventi, inoltre, la tecnologia di riferimento Microsoft.Net è stata mantenuta ed aggiornata alla versione più recente, dove è stato possibile farlo senza causare interruzioni di servizio.

Infine, è stato reso disponibile un Portale documentale per la fruibilità e lo scambio di contenuti, in tecnologia SharePoint.

© Copyright 2021 - Rextart S.r.l. - P.I. 09480371005